Beta 2 Microglobulina

 La beta 2 microglobulina è una proteina a basso peso molecolare costituita da circa 100 aminoacidi che presentano una sequenza relativamente simile a quella della catena pesante delle IgG; è stata identificata la sua presenza sulla superficie dei linfociti e dei granulociti il che porta a ipotizzare un suo ruolo nel sistema HLA. Essendo una proteina di basso peso molecolare attraversa facilmente il glomerulo ma viene di norma quasi completamente riassorbita nel tubulo distale. Un aumento dei valori urinari di beta 2 microglobulina con normali valori ematici indica una riduzione del riassorbimento tubulare riconducibile ad una patologia renale con danno tubulare su base infiammatoria o degenerativa; questa condizione non si osserva in caso di danno esclusivamente glomerulare in cui viceversa c’è una ridotta filtrazione della beta 2 microglobulina che quindi avrà valori normali nelle urine e lievemente elevati a livello ematico. Pertanto alti valori di beta 2 microglobulina urinaria si osservano in caso di insufficienza renale, tubulopatie congenite o acquisite ( intossicazione da cadmio, mercurio e da cisplatino), morbo di Wilson. Inoltre il dosaggio della beta 2 microglobulina può essere utilizzato nel controllo periodico dei soggetti sottoposti a trapianto renale. Possiamo avere varie condizioni in cui la beta 2 microglobulina ematica è alta per patologie non renali, si tratta di molte neoplasie, sarcoidosi, malattie autoimmuni, infezioni da HIV, morbo di Crohn, epatopatie croniche, malattie infettive virali (Cytomegalovirus). Da ricordare infine che sia la beta 2 microglobulina ematica che l’urinaria possono aumentare in caso di uso di mezzi di contrasto per diagnostiche radiologiche o assunzione di farmaci antibiotici ( aminoglicosidici ), litio e ciclosporine.

  Beta 2 microglobulina urinaria Beta 2 microglobulina sierica
Patologia renale tubulare
+ =
Patologia renale glomerulare
- +
Patologie con aumento della
produzione di beta 2 microglobulina
= +