Vitamina B12

La vitamina B12 è una vitamina idrosolubile contenente un atomo di cobalto il che giustifica il nome di cobalamina; nell’apparato digerente subisce una serie di modifiche, dovute sia al cambiare dell’acidità che all’azione degli enzimi come la pepsina, sino a legarsi con una sostanza detta Fattore Intrinseco prodotta dalle cellule parietali gastriche. Ciò è necessario affinché l’organismo possa assorbire la vitamina B12. Le azioni della vitamina B12 sono correlate con il metabolismo della metionina sia per la sua sintesi a partire dall’omocisteina che nella sua conversione in succinil-Coenzima A. In pratica ciò ha influenza sulla corretta sintesi dei globuli rossi, del DNA e degli acidi grassi utilizzati dalle membrane delle cellule nervose. In alcuni di questi fenomeni la B12 agisce insieme all’acido folico.
I deficit di vitamina B12 sono riferibili a tre distinte condizioni, la prima è la cosiddetta anemia perniciosa che è una patologia, forse su base autoimmune e/o ereditaria, in cui si ha l’atrofia delle cellule parietali gastriche con conseguente carenza di fattore intrinseco e impossibilità ad assorbire la vitamina B12. La seconda è sempre correlata all’assenza di fattore intrinseco in ragione di esiti di interventi chirurgici di gastrectomia. La terza è una dieta rigidamente vegetariana senza l’assunzione di integratori.
E’ da tener conto che la vitamina B12 viene costantemente riutilizzata dall’organismo per cui l’insorgenza dei sintomi può manifestarsi anche dopo anni di mancato assorbimento della vitamina. Inoltre la contemporanea assunzione di acido folico maschera il quadro anemico mentre peggiora i segni neurologici. L’anemia è molto tipica con riduzione del numero dei globuli rossi che si presentano ipercromici e di dimensioni molto superiori alla norma. A ciò si aggiungono sintomi neurologici e, nell’anemia perniciosa, disturbi gastrointestinali da ipocloridria. La RDA è di 1,8 – 2,1 µg.
Le principali fonti alimentari di Vitamina B12 sono il fegato (65 microgrammi per 100 grammi di alimento), le uova ed in misura ridotta la carne ed il pesce.